I Vitigni Bianchi dell'Etna DOC

Carricante e Catarratto due simboli della viticoltura etnea

Da molti anni Firriato ha scelto l’Etna come terroir d’elezione per offrire ai winelover un quadro quanto più esaustivo della Sicilia enologica di qualità. La scelta dei vigneti di Cavanera Etnea è stata dettata dal preciso intento di creare vini che rispecchiassero appieno i sentori e gli aromi tipici dei vitigni che nascono sul vulcano. Il Carricante e il Catarratto che alleviamo nei 25 ettari che ricadono nel territorio di Castiglione di Sicilia si contraddistinguono perché esprimono al meglio le caratteristiche di questi due capisaldi della DOC Etna. La loro vinificazione in blend secondo le percentuali previste dal disciplinare danno vita a vini che esaltano i princìpi della viticoltura millenaria del vulcano.

Anno 2016 vendemmia da ricordare

Una raccolta di gran pregio alle pendici della “muntagna”

L’Etna è così, imprevedibile e diverso. Sbuffa costantemente con quello che gli abitanti del luogo chiamano “il respiro”, a volte borbotta e fa tremare la terra altre, è quiescente e bellissimo. Per terroir e clima è assolutamente diverso dal resto della Sicilia, gli inverni sono freddi e la luce solare è meno intensa. Le uve godono di una maturazione più lenta e gli acini si arricchiscono dei loro sentori profumati in modo più lineare. Il clima del 2016 ha rispecchiato le medie stagionali degli anni precedenti e per questo motivo ci attendevamo una bella vendemmia. Ci ha colpito però, più degli altri anni, la perfetta forma fitosanitaria delle uve. Carricante e Catarratto sono in splendida forma e crediamo sapranno donarsi senza riserve ai vini che ne nasceranno.

Due vini bianchi che interpretano l'Etna

Freschezza e profumi, mineralità e giusta acidità

Le Sabbie dell’Etna Bianco è un vino che rientra a pieno titolo nella storia di Firriato. Questa etichetta, diffusa in buona parte del globo terrestre è stata pioniera dell’enologia dell’Etna ed ha rappresentato compiutamente le qualità del blend di Carricante e di Catarratto. Freschezza e fragranza lo caratterizzano insieme alla persistente linea sapida. Le qualità del sabbie dell’Etna ricevono una elegante evoluzione nel Cavanera Ripa di Scorciavacca. L’intensità è in perfetto equilibrio con le note delicate dei profumi con nitidi richiami ai fiori di ginestra e di acacia. La sua essenza minerale si staglia in un rigore stilistico di potenza e rotondità. Riluce con forte personalità tra i vini dell’Etna per la sfericità dell’imponente struttura.