Inizio della vendemmia del Grillo

Vendemmia 2016 e l’inizio di una nuova storia

Sotto il sole di Sicilia inizia una nuova storia di vendemmia, un nuovo capitolo nella tradizione millenaria della viticoltura di quest’Isola meravigliosa. Puntuale come ogni anno si presenta il Grillo. E’ in perfetta forma fitosanitaria e le uve hanno una carica aromatica di grande vigoria. Verdi filari che formano perfette geometrie tra le tenute agricole di Borgo Guarini e Pianoro Cuddìa. Sembra tutto perfetto così come ci aspettavamo che fosse dopo una stagione invernale senza picchi freddi e con una ventilazione assolutamente nella norma. Gli agronomi hanno effettuato tutti i campionamenti ed hanno dato il via ai vendemmiatori.

Territorio autentico

Non c’è bellezza senza geometria

Quanta abilità nelle mani degli uomini di Firriato, quanto antico sapere e quanta tradizione nei gesti che caratterizzano la vendemmia. Il Grillo deve essere raccolto al mattino presto perché deve essere preservato dal calore del sole di queste Terre. Il cielo è ancora rosa quando si inizia la raccolta e sembra religioso il silenzio della campagna. L’aria è vellutata e i profumi del mattino inebriano i cuori. Solo i grappoli più belli diventeranno mosto e la selezione è durissima e non ammette deroghe.  Il vendemmiatore è allenato a questa selettività e lo fa in modo veloce e senza indugi così come è richiesto dal nostro disciplinare.

Un vino è lo specchio della Terra da cui nasce

Il Grillo di Firriato e le etichette di successo

Quater Bianco, Altavilla Grillo e Saint Germain sono le etichette che interpretano il Grillo secondo lo stile Firriato. Saranno vinificate in blend per il Quater Bianco e per lo spumante Saint Germain. Solo per l’Altavilla queste uve profumate, color dell’oro saranno vinificate in purezza. Tre diverse interpretazioni di un vitigno autoctono che esprime con autenticità il valoro enologico della Sicilia. Appena raccolte le uve profumano già con i loro sentori garbatamente  agrumati che si evolveranno in nuances più complesse che tenderanno a sentori di macchia mediterranea. Firriato crede nel Grillo ed ha contribuito da sempre a farne un simbolo di qualità enologica siciliana.